Vico Magistretti: Elogio alla semplicità

Rossana CinquantaDESIGN, MADE IN ITALY, ONLIGHTINGLeave a Comment

Dopo la visita presso la Fondazione Franco Albini, un altro appuntamento presso la notissima Fondazione Vico Magistretti a Milano, organizzato dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, delegazione di Monza. Che cosa ho imparato? Che non è possibile definire il successo di una persona e più nello specifico di un architetto/designer in base alla personalità e creatività individuali. Se prendessimo esempio da entrambi o da uno dei due, non troveremmo una risposta adeguata: Albini, ombroso ed introverso, severo; Magistretti solare, immediato, diretto. Eppure entrambi hanno fatto scuola, hanno progettato oggetti, edifici, arredi urbani e privati che ancora oggi riconosciamo come icone di stile e design. Magistretti, per esempio, era convinto che tutti i progetti ed i prodotti si riconducessero alle forme elementari geometriche e che tutto dovesse essere in funzione di pratiche quotidiane. Ecco che allora Magistretti ci aiuta a fare “da noi”: egli riteneva addirittura ”immorale la cosiddetta decorazione d’interni: un’oscena mistificazione… Per la sua presunta sostituzione di personalità ”E ancora occorre, in primo luogo, guardare le solite cose con occhi nuovi“. Una buona lezione, davvero!

Fondazione Vico Magistretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *