Giornata del risparmio energetico: M’ILLUMINO DI MENO? O M’ILLUMINO DI IMMENSO?

Rossana CinquantaCULTURA, EVENTI, ILLUMINAZIONE, ILLUMINAZIONE INDUSTRIALE, ILLUMINOTECNICA, INDUCTION LIGHTING, ITALIA, ITALY, LED DESIGN, LED LIGHTING, LIGHT, LUCE, LUCE E DESIGN, MONDO, ONLIGHTINGLeave a Comment

Oggi, 26 marzo si celebra la giornata dedicata al risparmio energetico ed uno stile di vita più sostenibile. Questa campagna simbolica è stata lanciata per la prima volta nel 2005 da Caterpillar, un programma di Rai Radio 2, giunta oggi alla 17° edizione. Prende il nome dai celebri versi di Mattina di Giuseppe Ungaretti (“M’illumino / d’immenso”). La campagna invita a ridurre al minimo il consumo energetico, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili, creando un momento di simbolico silenzio energetico.

Mi sono chiesta che cosa significhi per me professionalmente e personalmente ILLUMINARE DI MENO.
Ebbene, non sono una fan di gesti eclatanti, seppur simbolici, di spegnere luci di monumenti e palazzi, per un’ora o per un’intera serata. Credo che sia un modo molto superficiale di affrontare la questione. C’è certamente tutto il fascino del buio naturale, e se si è fortunati, tutto il bagliore della luna e del cielo stellato. Ma in un mondo sempre più interconnesso (la luce anche solo dei nostri cellulari ci abbandona ormai solo per quelle poche ore di sonno…) l’idea di spegnere è ormai fortemente legata all’idea del disconnettersi, diventando così sempre più improbabile.

Credo invece che sia assolutamente necessaria una vera cultura della luce, e cioè far comprendere a tutti quanto sia fondamentale abbinare un’ottima qualità della luce con il risparmio energetico. Le due cose, anche se apparentemente scontate, non lo sono proprio per niente.
Quotidianamente vedo esempi di brutti progetti luminosi: spesso si predilige – soprattutto per l’illuminazione pubblica – il risparmio energetico con soluzioni estetiche molto discutibili e con risultati poverissimi dal punto di vista qualitativo. Oppure all’interno di case ed uffici, dove la luce dovrebbe aiutare il benessere delle persone che lo vivono, vengono utilizzate spesso luci a led bianchissime che disturbano il nostro normale ritmo circadiano; probabilmente per risparmio energetico s’intende erroneamente risparmiare sulla qualità dei LED!

In tutti questi casi sarebbe davvero meglio continuare ad ILLUMINARSI D’IMMENSO!

[TheChamp-Sharing title=”Fallo sapere ai tuoi amici”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *