Genova Design Week 2021, “la città che foglia e fiora”

Rossana CinquantaARCHITECTURE, ARCHITETTURA, ART, ARTE, ARTE CONTEMPORANEA, CULTURA, DESIGN, EVENTI, FAI, FONDO AMBIENTE ITALIANO, ILLUMINAZIONE, ITALIA, ITALIAN MANUFACTURER, ITALY, LED DESIGN, LIGHT, LIGHT ART, LIGHTING, LIGHTING MANUFACTURER, LUCE, LUCE E DESIGN, MADE IN ITALY, ONLIGHTING

Genova è una città straordinaria e dalle forti contraddizioni… anche olfattive ed acustiche. Siamo andati a visitare il centro storico in occasione della Genova Design Week che si tiene proprio in questi giorni. Da un lato il nucleo storico della città ti accoglie con le attività delle tantissime micro botteghe dei caruggi: una moltitudine multietnica, multilinguistica e multicolore. Un brulicare intenso di vita che appare e scompare dai tanti portoni che si affacciano sui vicoli. Gente affabile ed entusiasta del proprio lavoro, curiosa di sapere chi sei e da dove vieni.
Dall’altra un centro dagli odori forti, a volte nauseabondi, strade apparentemente anche un po’ malsane, edifici scrostati e fatiscenti… diciamo che, volendo e potendo, ci sarebbe da divertirsi a rimetterlo a posto.

I vicoli di Genova

Palazzo Podesta – Genova

Così abbiamo passato un’intera ed intensissima giornata girovagando tra spazi espositivi di designer, artisti, artigiani, allestiti all’interno di splendidi palazzi del ‘600 che per l’occasione hanno aperto i loro ingressi principali e visitando qualche piccola piazza con installazioni artistiche o di design.

Il tema principale della GENOVA DESIGN WEEK è il verde in città e quindi qua e là tra i vicoli e le piccole piazze ed anche all’interno dei palazzi, c’è più presenza di piante e fiori. Non ci siamo nemmeno fatti mancare un paio di brevi convegni storico – artistici sul verde in città, uno dei quali tenuto dall’Arch. Umberto Giolli, Responsabile Gestione Parchi FAI NAZIONALE! E nemmeno una brevissima visita guidata con una volontaria del FAI ligure all’antica Barberia Giacalone, bene di proprietà del FAI, con lampade originali e restaurate, in tardo stile Liberty!

Come sempre, se dovessi parlare di chi mi ha attratto di più, dovrei scrivere più post… vorrei brevemente citarne qualcuno: Johanna Wahl, un’esperta di art & textile design nel suo bellissimo atelier di Via dei Giustiniani. Lì ci trovate delle belle lampade in tessuto ricoperte di resina e molti oggetti d’arredo.

Johanna Wahl – Art & Textile design
Johanna Wahl – Art and textile design

Marco Garello, di Alba che espone in uno dei bei palazzi del centro con le sue installazioni artistiche fatte di materiali leggerissimi ma che apparentemente sembrano di marmo o di pietra; una delle quali con all’interno pezzi di cristallo di vecchi lampadari stile Impero!

Moss by Marti con i suoi terrarium che possono anche diventare una lampada.

Moss by Marti – Terrarium con luce
Moss by Marti – Piantine e strati drenanti/assorbenti
Moss by Marti – Dettaglio (Buddha) dentro un terrarium

Boero coi suoi colori per tinteggiare. Last but not least, ci siamo seduti sulle comodissime poltrone luminose da esterno installate in Piazza Stella da Giorgia Brusemini, Design partner Moroso con Shadowy by Tord Boontje! Giorgia, la nostra musa ispiratrice che ci ha portato a conoscere un po’ più da vicino la nostra ex Repubblica Marinara.

[TheChamp-Sharing title=”Fallo sapere ai tuoi amici”]